Siamo spiacenti ma il tuo browser non è supportato da marsh.com.

Per una miglior navigazione aggiorna il browser o passa a un browser supportato:

X

Research and Briefings

view more

Marsh McLennan si impegna a ridurre le emissioni di carbonio

 


Marsh McLennan annuncia due importanti impegni nella lotta al cambiamento climatico. Innanzitutto, l’azienda si impegna a raggiungere l’“impatto zero” entro il 2021, attraverso la riduzione di emissione di gas a effetto serra nelle sue attività e l’acquisto, verificabile, di crediti di carbonio. L’azienda si impegna inoltre a ridurre, entro il 2025, le proprie emissioni di carbonio a un livello del 15% inferiore rispetto a quello del 2019. Ulteriori dettagli su questi impegni verranno forniti all’interno del report ESG 2020 che l’azienda pubblicherà nel prossimo mese di marzo.

“In Marsh McLennan riconosciamo l’opportunità, oltre all’obbligo, di essere dei buoni amministratori dell’ambiente e ci impegniamo a rispettare i principi del capitalismo responsabile. Queste iniziative rappresentano un passo tangibile verso la costruzione di un ambiente più sostenibile per i nostri colleghi, clienti, azionisti e le generazioni future”, spiega Dan Glaser, President e CEO di Marsh McLennan.

Questi impegni completano inoltre l’importante lavoro sul clima che l’azienda ha avviato. Il Global Power & Energy Group di Marsh ha infatti lanciato nel 2020 la prima pratice industriale globale integrata dedicata alle energie rinnovabili nel mercato del brokeraggio assicurativo. Marsh aiuta inoltre i propri clienti a misurare e gestire il rischio per i loro asset e per le loro attività dagli uragani, dalle inondazioni e dagli altri disastri naturali, in un clima che è in costante cambiamento.

Gli esperti in materia di clima e di sostenibilità di Oliver Wyman lavorano con clienti appartenenti a diversi settori come servizi finanziari, energia e trasporti, per reinventare le supply chain, de-carbonizzare i modelli di business e integrare nuove tecnologie per supportare la transizione a una economia a basse emissioni.

Recentemente, Mercer si è classificata al primo posto come consulente in materia di investimenti responsabili ed è stata apripista nella quantificazione dei rischi climatici nei portafogli di investimento dei clienti istituzionali. Mercer ha inoltre fornito analytics sul clima e consulenza agli investitori istituzionali che richiedono la transizione a uno scenario di surriscaldamento globale di 1.5° C, così come stabilito dagli Accordi di Parigi.

Guy Carpenter aiuta gli assicuratori a quantificare l’impatto del rischio legato alle catastrofi naturali e a prepararsi agli stress test relativi al clima richiesti dalle normative. Man mano che la frequenza e la gravità delle catastrofi naturali aumenta, gli esperti di Guy Carpenter lavorano con i propri clienti per anticipare e mitigare le minacce legate al clima nelle aree maggiormente a rischio.