Siamo spiacenti ma il tuo browser non è supportato da marsh.com.

Per una miglior navigazione aggiorna il browser o passa a un browser supportato:

X

RESEARCH & BRIEFINGS

Le novita' dalla legge di bilancio 2017 in materia di welfare aziendale

 


La legge di Bilancio 2017 ha introdotto modifiche migliorative relativamente al welfare aziendale e alle coperture assicurative previste nei piani di employee benefit. Oltre ad aumentare il valore del premio di produttività convertibile in servizi di welfare, ha esteso la potenziale platea di dipendenti che ne possono usufruire.

Inoltre ha previsto che i premi o contributi versati dall’azienda per le coperture Long Term Care (che garantisce una rendita in caso di perdita dell’autosufficienza) e Dread Disease (per l’indennità in caso di malattia grave) siano esclusi dal reddito da lavoro dipendente, e quindi completamente esenti da oneri fiscali e previdenziali.

In particolare la Legge di Bilancio prevede:

  • ampliamento del valore del premio di produttività assoggettato all’aliquota sostitutiva del 10%;
  • innalzamento a EUR 80.000 del limite di reddito da lavoro dipendente, entro cui il premio di produttività è assoggettato all’aliquota sostitutiva del 10% con la conseguente possibilità di estendere i piani welfare per la maggioranza dei non dirigenti;
  • totale deducibilità del premio di produttività agevolato, destinato all’assistenza sanitaria integrativa, alla previdenza complementare, all’acquisto di azioni offerte dal datore di lavoro, anche ove vengano superati i limiti di esenzione fiscale previsti dall’articolo 51 del Testo unico delle Imposte sui Redditi. Tale previsione consente di far accedere a prestazioni, quali l’assistenza sanitaria, dipendenti sino ad ora non interessati per il superamento dei limiti di esenzione fiscale;
  • esclusione dal reddito da lavoro dipendente delle prestazioni (anche in forma assicurativa) aventi come oggetto il rischio di non autosufficienza (LTC) o di gravi patologie (Dread Disease) offerte dal datore alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti Ciò consente di offrire nuove coperture assicurative LTC o Dread Disease, anche al di fuori delle casse di assistenza, garantendo un vantaggio fiscale al dipendente e un risparmio in termini di contributi previdenziali all’azienda.