M&A e coperture assicurative: come proteggersi dai rischi delle operazioni di fusione e acquisizione?

M&A e coperture assicurative: come proteggersi dai rischi delle operazioni straordinarie di fusione e acquisizione?

financial graph on technology abstract background represent financial crisis,financial meltdown

Con il termine M&A (Mergers and Acquisitons) si intendono le operazioni di fusione, acquisizione e disinvestimento. Si tratta di transazioni commerciali rischiose e complesse, che offrono opportunità di crescita ma sono comunque caratterizzate da rischi non trascurabili: in questo contento, per facilitare la positiva definizione di queste attività, clienti istituzionali, fondi di Private Equity e corporation su più larga scala fanno sempre più affidamento sulle coperture Transactional Risks Insurance Solutions. 

I numeri del mercato globale e italiano

Il 2021 è stato un anno straordinario per fusioni e acquisizioni in molte regioni e settori.

A livello globale, l'attività di fusione e acquisizione ha stabilito nuovi record in termini di numero di operazioni e controvalore totale delle stesse, superando i 5,9 trilioni di dollari USA in 63.000 transazioni, con un aumento del 64% rispetto all'anno precedente.

I massimali per il rischio transazionale piazzati da Marsh sono stati pari a 81,1 miliardi di dollari, con un aumento del 73% rispetto all'anno precedente. Questi massimali sono stati distribuiti su più di 3.000 polizze su oltre 1.900 transazioni (con un aumento delle operazioni del 69% rispetto all'anno precedente.

Il 2021 è stato un anno da record anche per l’Italia. Nel nostro Paese sono state 1.165 le operazioni di M&A conclusesi positivamente (+32% rispetto al 2020), per un controvalore pari a circa 98 miliardi di euro (+122% rispetto al dato dell’anno precedente, 44 miliardi di euro). Si tratta dei migliori valori in assoluto dopo la crisi finanziaria del 2008, sia in termini di controvalore che di volumi.

A questo contesto di grande fermento è corrisposto un considerevole incremento nel numero di soluzioni Transactional Risk 

Per una panoramica completa e approfondita sullo scenario italiano delle operazioni di M&A e del mercato delle coperture TRI, è disponibile l’ultima edizione dell’Italian Transactional Risk Insurance Market Report.

Cosa sono le polizze Transactional Risks Insurance per le operazioni di M&A?

Le Transactional Risk Insurance Solutions (TRI) sono coperture assicurative a garanzia dei rischi connessi alle operazioni di M&A che ne consentono il trasferimento a un soggetto terzo e che comportano significativi benefici sia per la parte venditrice sia per la parte acquirente: il venditore si può liberare dalla responsabilità di indennizzare la controparte in caso di sinistro, una volta che le operazioni si siano concluse (la cosiddetta clean exit); l’acquirente, invece, può contare sulla certezza di avere come controparte – al posto del venditore – un soggetto solvibile, qualora dovesse occorrere una violazione al set di dichiarazioni e garanzie rilasciate nel contesto delle operazioni.

Quali sono le tipologie di coperture TRI per le attività di M&A?

Le soluzioni Transactional Risks Insurance si differenziano sulla base del rischio garantito attraverso la relativa polizza.

M&A e polizze Warranty & Indemnity

La polizza Warranty & Indemnity è la copertura assicurativa usata a garanzia del rischio non noto sottostante il set di dichiarazioni e garanzie rilasciate dal venditore in favore dell’acquirente nel contratto di compravendita.

M&A e polizze Contingent Risk

Le polizze Contingent Risk sono lo strumento di garanzia più adatto a copertura dei rischi noti, evidenziati in sede di due diligence, che possono essere di tipo fiscale, ambientale, urbanistico o connesso al potere del venditore di vendere il bene oggetto della trattativa.

Le soluzioni di Marsh

Marsh può supportare i clienti durante le operazioni di finanza straordinaria, offrendo assistenza nel processo di analisi del programma assicurativo in essere, nonché in termini di consulenza assicurativa, nella definizione di un finanziamento.

La cosiddetta “Insurance Due Diligence” permette di evidenziare le problematiche e le tematiche assicurative e il loro impatto sull’operazione di finanza straordinaria in corso, definendo, in prima battuta, quali apporti – in termini di capitale assicurativo – potrebbero essere necessari per fronteggiare le criticità riscontrate, e proponendo dunque uno scenario di riferimento successivo alla chiusura dell’operazione, connesso alle necessità tecniche dell’azienda target e ai costi necessari in ottica di best practice.

La consulenza assicurativa, detta anche “Lender Insurance Advisory” consiste nell’analisi dei rischi di un progetto soggetto a finanziamento o a rifinanziamento, in favore degli Istituti Bancari, al fine di mitigare ogni possibile criticità per i Lenders.

Report

M&A: Italian Transactional Risk Insurance Market Report 2021

Autori

Image placeholder

Andrea Monticelli

Practice Leader, Private Equity and M&A

Image placeholder

Cristina Mignogna

Vice President, Private Equity and M&A