Siamo spiacenti ma il tuo browser non è supportato da marsh.com.

Per una miglior navigazione aggiorna il browser o passa a un browser supportato:

X

Infrastrutture

Una corretta valutazione dei rischi nella fase preliminare dei progetti di infrastrutture è cruciale per il loro successo, per preservare il valore del capitale investito e ridurre la volatilità.

Più di 600 professionisti e oltre 25 anni di esperienza ci permettono di individuare le migliori soluzioni assicurative per i grandi rischi.

Lo sviluppo del settore delle infrastrutture costituisce una parte importante dell’economia globale di oggi. Manutenere, riparare, sostituire opere esistenti, ma anche realizzare nuove infrastrutture – per il trasporto ferroviario o stradale, porti e terminal oppure impianti per la produzione di energia –richiede consistenti investimenti e le pubbliche amministrazioni, al fine di recuperare i fondi necessari per finanziare tali progetti, sono costantemente alla ricerca di capitali provenienti anche dal settore privato. Di conseguenza, gli attori coinvolti nei progetti di questa natura sono numerosi: oltre ai committenti, strutture pubbliche e/o ministeri, si aggiungono altri stakeholder come sviluppatori, imprenditori, istituti di credito, società di revisione contabile, legali, consulenti, ciascuno con un proprio ruolo e con interessi da tutelare nell’intero ciclo di vita del progetto.

In qualità di intermediario assicurativo e, soprattutto, di consulente nella gestione dei rischi, Marsh ha una profonda conoscenza di tutti gli aspetti connessi a questo tipo di progetti – cosiddette operazioni in ambito di Project Finance – e dei rischi ad essi legati che, spesso, riguardano molteplici ambiti: finanziario, contrattuale, progettuale, di fornitura e di gestione. Il nostro team ha la preparazione necessaria per la valutazione del miglior approccio al rischio, in funzione degli interessi delle numerose realtà coinvolte in un progetto di questo tipo, quali: il settore pubblico, gli investitori, gli istituti di credito e i costruttori. Inoltre, la sua profonda esperienza ci consente di individuare le migliori strategie percorribili nella ricerca di soluzioni che riducano la volatilità di tali iniziative, rendendo quindi i progetti “bancabili” e aiutando nel contempo i propri clienti a prendere decisioni più consapevoli in merito all’allocazione dei rischi e alle soluzioni disponibili.

L’approccio di Marsh si basa sulla valutazione preliminare di tutti i rischi che potrebbero emergere durante il ciclo di vita del progetto, adattandola ai cambiamenti che potrebbero sorgere a seguito di possibili minacce e di specifici profili di rischio.

Per una gestione efficace dei rischi, infatti, è essenziale l’identificazione delle strategie di mitigazione e di gestione del rischio stesso per ciascuna singola fase del progetto – lo sviluppo preliminare, la pianificazione, la progettazione nelle sue diverse fasi, la costruzione, l’esercizio e la gestione dell’opera realizzata.

Grazie alla costante collaborazione tra le Practice, siamo in grado di fornire soluzioni specifiche e dedicate per lo sviluppo di progetti dei più svariati settori merceologici: iniziative legate al mondo dell’energia (carbone, petrolio e gas – incluse raffinazione, trasporto e stoccaggio –, nucleare, fonti rinnovabili), delle utilities (rifiuti, elettricità, gas e acqua), progetti collegati ai trasporti e alla viabilità (treni e infrastrutture per alta velocità, realizzazione di aeroporti, strade, ponti, gallerie, porti e terminal) e delle infrastrutture sociali (ospedali, scuole e unità immobiliari).

Con l’attività di identificazione e di corretta allocazione dei rischi connessi ai progetti relativi alle infrastrutture, e agli investimenti che questi comportano, il nostro team contribuisce a preservare il valore degli asset, ridurre la volatilità del flusso dei ricavi, ridistribuire il capitale in modo più efficace e, infine, creare nuove opportunità di investimento e di business per i nostri clienti.