Manifatturiero

Nel contesto dell’economia attuale, incentrata sul consumatore, rapida nelle trasformazioni e interdipendente, le aziende del settore manifatturiero devono affrontare una serie di rischi complessi. Con la sua esperienza e competenza nel settore del risk management, Marsh offre soluzioni utili a fronteggiare questi rischi e migliorare i profitti.

La crescita della digitalizzazione e l’adozione di una mentalità sempre più incentrata sul cliente ha reso il panorama dell’industria manifatturiera sempre più globalizzato.

Sebbene abbia garantito maggiore efficienza ai produttori, che hanno potuto ridurre i costi grazie e trasferire valore in tutta la supply chain, la rapida trasformazione digitale ha anche aumentato i rischi correlati a tensioni geopolitiche, sostenibilità e resilienza climatica, attacchi cyber, problematiche ambientali, sociali e di governance (ESG) e punti deboli della supply chain.

Nel caso delle aziende del settore manifatturiero, la creazione di un programma completo di risk management può aiutare a sfruttare efficacemente la tecnologia per aumentare la produttività e proteggere al contempo persone e proprietà da eventi avversi (come infortuni personali, danni o altri eventi che causino interruzioni delle attività).

Il team di esperti nella gestione del rischio di Marsh può contare su approfondite conoscenze del settore e sulle più avanzate capacità di analisi dei dati per offrire soluzioni di riduzione del costo totale del rischio e minimizzazione della volatilità delle operazioni.

Domande frequenti

Sebbene i requisiti assicurativi specifici per le aziende del settore manifatturiero varino in base alle operazioni e ai modelli di business specifici, la maggior parte delle aziende deve considerare:

  • Assicurazione contro il cyber risk: aiuta a coprire le richieste di indennizzo causate da eventi informatici, tra cui una varietà di perdite derivanti da malware, ransomware e altro ancora.
  • Assicurazione sulla proprietà: copre il costo delle perdite in caso di danni derivanti da un disastro naturale o da altri rischi di malfunzionamento che rallentano o sospendono le operazioni quotidiane, sia per i proprietari che per gli affittuari della proprietà. La polizza copre anche la business interruption.
  • Assicurazione contro business interruption e contingent business interruption: aiuta a coprire la perdita di reddito che deriva dall'impossibilità di gestire l'attività di produzione a causa di danni o perdite che riguardano la proprietà assicurata, come un incendio o una tempesta.
  • Assicurazione sugli infortuni: copre le perdite sostenute dalle aziende a seguito di infortuni professionali subiti dai loro dipendenti, nonché la responsabilità generale, la responsabilità civile automobilistica e la responsabilità dei prodotti, tutti aspetti critici dei programmi di gestione del rischio per i produttori.
  • Assicurazione per direttori e funzionari (D&O): questa copertura intende proteggere gli individui da perdite personali nel caso in cui vengano citati in giudizio a seguito del loro operato come direttori o funzionari di un'azienda o di un altro tipo di organizzazione.

I produttori dovranno pianificare risposte alle vulnerabilità tipiche del loro settore, come la sicurezza sul luogo di lavoro, le interruzioni della supply chain e i richiami dei prodotti, senza perdere di vista i trend emergenti, come:

  • Sostenibilità e clima: si prevede che le preoccupazioni legate al clima e alla sostenibilità avranno un impatto sui placement esistenti, sui dati necessari e potenzialmente sulla copertura offerta ai produttori. I produttori possono quindi beneficiare di nuovi prodotti e opportunità di copertura in risposta ai rischi emergenti e alle business practice sostenibili.
  • Fattori ambientali, sociali e di governance (ESG): strettamente legati a sostenibilità e clima, i fattori ESG sono diventati fondamentali nei consigli di amministrazione. I produttori devono prendere in considerazione business practice che riducano l'impatto sull'ambiente, promuovano comunità sane e si attengano rigorosamente alle normative e agli standard di settore in vigore.
  • Globalizzazione: gli eventi del 2020 hanno evidenziato quanto le interazioni commerciali siano vulnerabili alle interruzioni della supply chain globale. Qualsiasi situazione, dai voli bloccati a terra ai disastri naturali, fino al furto di merci e al controllo di qualità, può avere un impatto sul flusso delle merci, con conseguenti perdite di vendite e danni reputazionali. I produttori devono pianificare in modo proattivo soluzioni a tali interruzioni per consegnare i prodotti nei tempi e nei limiti di budget previsti.
  • Tecnologia: poiché le aziende continuano a sfruttare la tecnologia nei loro modelli di business e gli hacker informatici diventano sempre più abili, i rischi che si verifichino interruzioni dell’attività significative sono in crescita.

Per affrontare e mitigare i rischi attuali e quelli emergenti è importante implementare piani proattivi di risk management e dotarsi di coperture assicurative appropriate, progettate per ridurre il costo totale del rischio. 

Grazie al supporto di un esperto nella gestione del rischio, i produttori possono ridurre al minimo le esposizioni al rischio di infortuni dei lavoratori o di attacchi informatici, oppure mitigare l'impatto di condizioni meteorologiche avverse o di interruzioni dell’attività.

Marsh conosce le sfide specifiche del settore manifatturiero e offre la guida utile a gestirne i rischi: combinando esperienza e analisi basate sui dati, fornisce tutte le informazioni strategiche per ottenere migliori risultati aziendali e ridurre i rischi.

Our people

Image placeholder

Sarah De Rocco

Head of Industries

  • Italy