Article

Evaluating ESG and pandemic risk reporting trends

Un'analisi per fornire informazioni sulla rendicontazione dei rischi ESG e pandemici.

Drone photo of Iceberg and ice from glacier in arctic nature landscape on Greenland. Aerial photo drone photo of icebergs in Ilulissat icefjord. Affected by climate change and global warming.

Sono stati tracciati molti parallelismi tra la mancanza di preparazione globale rispetto alla pandemia di COVID-19 e quella che potrebbe riguardare i rischi ambientali, sociali e di governance (ESG) che il mondo si trova a dover fronteggiare. Quando ha avuto inizio l’emergenza sanitaria, nei primi mesi del 2020, alcuni hanno ipotizzato che si potesse trattare di una "prova", un esempio del tipo di calamità che il mondo si troverà a dover affrontare a causa del cambiamento climatico. La pandemia ha poi dimostrato di essere più di una semplice prova: mentre si trovano a dover gestire un rischio tuttora in corso, le aziende e i governi stanno mettendo in pratica quanto hanno appreso fino ad oggi.

Negli ultimi due anni, la pandemia ha portato al centro dell’attenzione i rischi di carattere sociale, come quelli relativi al benessere dei dipendenti, alla salute e sicurezza, alle leggi sul lavoro e ai diritti umani. Allo stesso tempo, i rischi di governance (riguardanti aspetti come compliance, disclosure, reputazione e standard etici) sono sempre più rilevanti e ricoprono ormai un ruolo di primo piano. In tutto il mondo si sollevano domande sempre più impellenti: il rischio ESG è il “nuovo rischio pandemico”? Il mondo sarà ugualmente impreparato?

Evaluating ESG and pandemic risk reporting trends di Marsh analizza i report annuali stilati da una selezione di società quotate nelle borse valori di tutto il mondo, in riferimento al periodo da luglio 2020 a luglio 2021, per presentare ricerche e insight sulle principali tendenze di rischio. Lo studio infatti riassume oltre 1.100 combined risk estratti dai report annuali delle società incluse nel Financial Times Stock Exchange 100 Index (FTSE 100), fornendo analisi intersettoriali sulla maturità della sezione di rischio e sull'allineamento della governance aziendale.

Il periodo di riferimento costituisce uno scenario d’analisi unico, caratterizzato dall’impatto del COVID-19 sulle società e sulle aziende di tutto il mondo ma anche dalla crescita della prominenza dei rischi ESG (in particolare quelli legati al climate change e alla sostenibilità).

Il report confronta anche 60 società incluse nella Hong Kong Stock Exchange (HKSE), nella New York Stock Exchange (NYSE) e nella Euronext, per fornire informazioni sulla rendicontazione dei rischi ESG che siano rilevanti per tutte le aziende. 

Report

Evaluating ESG and pandemic risk reporting trends

Articoli correlati