Geopolitical Risk

Conflitto Russia-Ucraina

Risorse per comprendere meglio il conflitto tra Russia e Ucraina

Risorse e FAQ

Il conflitto tra Russia e Ucraina sta generando conseguenze drammatiche: perdite umane, evacuazione di centinaia di migliaia di persone e problemi politici ed economici su scala globale. Mentre la situazione è in continua evoluzione, le aziende dovrebbero essere consapevoli dei possibili rischi per le loro persone, gli asset, l’operatività e la supply chain, a livello sia regionale che globale.

In questa pagina sono disponibili una serie di informazioni utili per comprendere e affrontare meglio queste sfide. 

Il quadro attuale è in costante evoluzione. Per questo motivo, finché il contesto continua a mutare possono continuare a verificarsi cambiamenti nelle condizioni. Allo stesso modo, la situazione che riguarda ogni azienda e le relative coperture attive possono essere soggette a variazioni.

In caso di contatti con persone, entità o beni e servizi colpiti da sanzioni, le società potrebbero trovarsi a dover far fronte a limitazioni nella copertura e i (ri)assicuratori potrebbero non essere in grado di liquidare i sinistri nel caso in cui ritengano che ciò esporrebbe loro o i loro affiliati a penali o sanzioni. Ogni richiesta dovrà quindi essere esaminata caso per caso, tenendo conto dei dettagli relativi al sinistro e delle sanzioni applicabili.

Contatta il tuo referente Marsh per determinare come la tua copertura risponderà alle circostanze attuali.

È difficile prevedere la risposta di una polizza assicurativa prima che si verifichi un evento reale. Per maggiori dettagli su come le circostanze attuali possano o meno influenzare la tua copertura cyber, ti invitiamo a contattare il tuo referente Marsh.

Stiamo monitorando attivamente l’evolversi della situazione e, in questo momento, stiamo gestendo le richieste caso per caso. 

Alla data del 24 febbraio 2022, in tutta l’Ucraina è in vigore la legge marziale. Ciò significa che i fornitori di beni e servizi al Paese non possono essere pagati fino alla sua revoca, a meno che tale pagamento non riguardi beni e servizi a supporto delle forze impegnate nella difesa del territorio. L’applicazione di una moratoria sui pagamenti in valuta estera è un'azione relativamente "normale", utilizzata da un Paese per proteggere il proprio sistema finanziario il più a lungo possibile durante un conflitto.

Questa moratoria avrà un impatto sulla maggior parte dei pagamenti. Di conseguenza è possibile attendersi una sospensione di queste coperture sulle società ucraine. Possiamo inoltre attenderci che, nell'ambito delle politiche di credito commerciale che includono la copertura del rischio politico, la presentazione di richieste relative ai pagamenti dovuti dall'Ucraina non potranno essere soddisfatte. 

Le aziende possono attendersi la cancellazione di alcune coperture (es. guerra, sciopero) da parte delle compagnie assicurative. Le modalità di risposta di una polizza a una situazione specifica dipende da diversi fattori: ad esempio, se si tratta di sanzioni relative ai Paesi o alle società coinvolte; oppure, se si tratta di una questione relativa a merci soggette a embargo; oppure ancora, se si tratta di situazioni di guerra o di sciopero. Inoltre, la risposta può variare in base alla presenza di eventuali strumenti per il controllo delle perdite o di mitigazione del rischio.

Il consiglio è quindi di rivolgersi direttamente a un referente Marsh per valutare l’impatto sulle singole coperture.

Cybersecurity

Il timore di possibili attacchi cyber dovrebbe spingere le aziende a cercare di adeguare la propria organizzazione ai potenziali rischi cyber, all'approccio di risk management e alle risorse disponibili per dare vita a un vero e proprio percorso di cyber resilience. In questo modo potrebbero fornire una risposta più efficiente ed efficace in caso di attacco informatico.

Supply chain

Le organizzazioni che fanno affidamento su prodotti agricoli e manifatturieri provenienti da Ucraina e Russia potrebbero trovarsi nell'impossibilità di accedere a tali forniture a causa del conflitto, delle sanzioni e della chiusura dello spazio aereo e dei corsi d'acqua. Le scorte attuali dovrebbero essere rivalutate e potrebbe anche essere necessario prendere in considerazione fornitori alternativi. È inoltre consigliabile monitorare anche l'esposizione della supply chain al rischio cyber.

Sanzioni

Le sanzioni sono destinate ad aumentare e influenzeranno molte aziende attive in Russia. I servizi bancari e finanziari in generale, comprese le assicurazioni, saranno quelli più direttamente e immediatamente esposti. Nondimeno, qualsiasi attività commerciale con fornitori, clienti o personale in Russia dovrà gestire le sanzioni e prendere decisioni a breve, medio e lungo termine su qualsiasi attività commerciale nell’area.

Il Global Risks Report 2022

La 17° edizione del Global Risks Report, pubblicato dal World Economic Forum con la collaborazione di Marsh McLennan.